Aversa Normanna – Potenza 0-0, le pagelle dei granata. Buon esordio di Nicolao

Aversa-Normanna---Potenza,-Marasco-da-fiducia-a-Nicolao

Maiellaro: 6,5. Arrivato ad Aversa per un campionato di riscatto, si sta confermando un punto di forza della Normanna.

Sozio: 6,5. Marasco lo rispolvera nel ruolo di terzino destro e il giovane del vivaio granata offre una prestazione sufficiente.

Gala: 7-. La sua assenza ha pesato molto domenica scorsa ad Altamura. Oggi è stato un baluardo insuperabile per i forti attaccanti lucani.

Pezzella: 5. Peccato per la scorrettezza commessa che gli è costato il cartellino rosso. La sua esperienza sarebbe servita molto in questa gara.

Nicolao: 6,5. Esordio positivo in casacca granata. Un tassello necessario per dare compattezza al reparto arretrato e spinta alla manovra offensiva della Normanna.

Ba Fabien: 6+. Ad Altamura ha convinto molto il tecnico Marasco che gli ha dato fiducia dal primo minuto. Un motorino sulla corsia destra che ha messo spesso in difficoltà i lucani. (60’ Guillari: 6. Sta trovando la forma migliore dopo
un lungo infortunio).

Moretta: 6,5. Centrocampista duttile dai piedi buoni che conferma una continuità di rendimento. Difficilmente si potrà prescindere da lui.

Gaetano: 7. Probabilmente il migliore dei granata. Una prestazione di qualità e quantità in cabina di regia per l’intero arco della gara.

Castaldi: 6,5. Ci mette l’anima in campo, si vede che è fortemente legato alla maglia. L’ammonizione subita non limita il suo rendimento (55’ Di Prisco: 6. Da un contributo “muscoloso” al centrocampo).

De Filippo: 6+. Giocatore tecnico su cui è ricaduto il peso dell’attacco. Ha avuto l’occasione migliore dei granata per andare a segno. Peccato non l’abbia finalizzata al meglio (65’ De Muto: 6. Buttato nella mischia da Marasco per contenere l’arrembaggio degli avversari).

Ritieni: 6,5. Buona prestazione sul versante sinistro dell’attacco. Alcune buone giocate che meritavano migliore fortuna (85’ Giordano: sv. Giovane interessantissimo che tornerà sicuramente utile nel corso del campionato).

Marasco: 6,5. Da fiducia alle motivazioni e gli
stimoli dei più giovani, lasciando in panchina i senatori Corsale e Varriale. La prestazione della squadra gli da ragione. Il tecnico si è riscattato subito dal cappotto subito all’esordio.

 

Condividi: