AVERSA NORMANNA – POTENZA 0-0. IL TABELLINO

AVERSA-NORMANNA---POTENZA-0-0

L’Aversa Normanna riesce a fermare la capolista Potenza grazie ad una prova di  cuore e sacrificio. I granata muovono la classifica e soprattutto si lasciano alle spalle la prova deludente di Altamura. La cura Marasco inizia ad avere i primi frutti perché praticamente si è vista una squadra totalmente diversa per intensità e voglia di lottare su ogni pallone. L’azione più importante del primo tempo c’è stata al minuto 33 ed ha visto protagoniste entrambe le squadre. Sì perché nella metà campo dell’Aversa Normanna Pezzella colpisce durante Bertolo e il giocatore della squadra lucana non accetta il brutto fallo e reagisce a malo modo. Gli animi al ‘Bisceglia’ si accendono e per il direttore di gara Matteo Centi di Viterbo la decisione è quasi obbligata: cartellino rosso sia per Pezzella che per Bertolo ed entrambe le squadre che si ritrovano a giocare gli ultimi 12 minuti più i 45 della ripresa con un uomo in meno. Non succede praticamente nulla dopo l’unico minuto di recupero e le squadre vanno al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa la prima azione degna di nota al minuto 57 quando da calcio d’angolo arriva una palla sul primo palo per Siclari che prova a girare ma non trova la porta sotto la Curva Nord. Al minuto 65 invece è Franca a provare a siglare il gol del vantaggio: l’attaccante del Potenza prova un tiro a giro velenosissimo che sfiora l’incrocio dei pali quando Maiellaro sembrava praticamente battuto. Mani nei capelli per il bomber dei lucani che già era pronto ad andare ad esultare sotto la tribuna occupata da oltre 700 tifosi giunti dalla Basilicata fino alla Campania solamente per incitare i propri beniamini. Cinque minuti più tardi ci prova anche Coccia ma Maiellaro non sbaglia l’intervento e salva il risultato. La reazione dell’Aversa Normanna è timida: Gaetano, uno dei migliori dei suoi, tira dalla lunga distanza ma il portiere lucano, Breza, para facilmente. Al 72’ il Potenza va vicinissimo al gol dell’1-0: calcio d’angolo che arriva sulla testa dell’attaccante lucano Franca che anticipa il difensore granata dell’Aversa Normanna e trova la parte bassa della traversa ma la sfera non supera la linea bianca e torna in campo. Sulla ripartenza viene atterrato un centrocampista normanno e per proteste mister Marasco viene anche espulso dall’arbitro ed allontanato dal campo. Poi l’Aversa Normanna praticamente prova a gestire il pareggio provando a strappare il pareggio. E ci riesce anche negli 8 minuti di recupero concessi dall’arbitro. Finisce a reti bianche.

AVERSA NORMANNA (4-4-2): Maiellaro; Sozio, Gala, Pezzella, Nicolao; Moretta, Ba Fabien (dal 15’ st Guillari), Castaldi (dal 10’ st Di Prisco), Gaetano; De Filippo (dal 20’ st De Muto), Ritieni (dal 40’ st Giordano). A disp.: Granata, Marsicano, De Muto, Corsale, Marzano. All. Marasco

POTENZA (3-5-2): Breza; Di Somma, Sicignano, Bertolo; Guaita (dal 16’ st Coccia), Diop, Esposito (dal 24’ st Guadalupi), Panico, Schisciano (dal 16’ st Russo); Siclari (dal 38’ st Di Senso), Franca. A disp.: Mazzoleni, Ungaro, Lionetti, Bonabitacola, Briuhov. All. Ragno

TERNA ARBITRALE: Matteo Centi di Viterbo, assistenti Marco Dentico di Bari ed Emanuele Musumeci di Ciampino

NOTE: Giornata nuvolosa, terreno di gioco in imperfette condizioni, spettatori 1000 circa, circa 700 i tifosi lucani. Espulsi al 33’ pt Pezzella (AN) e Bertolo (P) per reciproche scorrettezze; al 29’ st l’allenatore dell’Aversa Normanna Marasco per proteste. Recupero 1’ pt, 8’ st

Condividi: