Aversa Normanna, Spezzaferri critico: “senza stadio faremo un campionato di transizione”

Aversa Normanna, Spezzaferri critico: “senza stadio faremo un campionato di transizione”
Il pari acciuffato in extremis contro la Flegrea ha permesso all’ Aversa Normanna di iniziare la settimana in un clima di maggior serenità in vista della prima trasferta-derby contro la Mondragonese, sconfitta sul campo del Real Forio.
Un punto che fa sorridere anche il presidente Spezzaferri che quest’anno punta a mantenere la categoria, in attesa di tempi migliori. È stato chiaro il numero uno granata dopo il match con i napoletani, quando ha dichiarato che sarà una stagione di transizione. «Non avere il campo della propria città dove poterti allenare, ma soprattutto giocare condiziona l’intera stagione. Lo si è visto anche in occasione della prima giornata – afferma – in cui sulle tribune del Comunale di Trentola c’era una manciata di tifosi. Fare investimenti in queste condizioni non è possibile. Purtroppo, l’amministrazione ha chiuso le strutture sportive ad Aversa per le Universiadi, ma i lavori non sono ancora iniziati». «Nelle altre città in cui le strutture saranno oggetto di lavori – prosegue Spezzaferri – vengono utilizzate regolarmente in attesa che inizino i lavori. Questo per spiegare ai tifosi anche il perché di alcune decisioni societarie».
Si punterà sui giovani, nella speranza di far crescere altri calciatori come lo è stato in passato. «Ci sono diverse squadre – prosegue il numero uno normanno – che hanno fatto degli investimenti importanti e sperano di poter raggiungere la serie D, noi, invece, dobbiamo fare un campionato tranquillo, possibilmente facendo crescere alcuni dei ragazzi e toglierci, perché no, qualche soddisfazione. Poi, quando ci sarà nuovamente il Comunale a disposizione, si potranno fare altri ragionamenti».
Il tecnico Agovino ha chiesto dei rinforzi, sia in difesa che in attacco. Con ogni probabilità sarà accontentato per quel che riguarda l’attaccante. Nelle ultime ore, si rifà il nome di Vincenzo Varriale che già lo scorso anno era ad Aversa. La punta napoletana spera ancora in qualche chiamata da società di serie D, ma se non dovesse arrivare a tempi brevi, si potrebbe accasare con i normanni.
fonte: il mattino
Condividi: